Creare un blog con WordPress: la guida completa

Photo by Corinne Kutz on Unsplash

Ciao, mi chiamo Pasquale Gallo. Sono il fondatore e il web developer di PanKogut dove inizialmente vendevo esclusivamente i miei template premium per WordPress. Ho deciso di offrire al mio pubblico tutti gli strumenti necessari per creare un blog con WordPress. Ho fondato PanKogut nel 2013, ma ho iniziato a lavorarci molti anni prima, da quando dovevo scaricarlo e installarlo da solo sul mio spazio web. Oggi chiunque è in grado di installare WordPress ed avviare il proprio blog. Naturalmente all’inizio tutto sembra troppo complesso. Ti basterà seguire passo passo la mia guida. Arriverai in fondo con un blog pronto da riempire con i tuoi contenuti.

Un breve riepilogo dei passi che dovrai seguire:

  1. Scegliere il tuo dominio
  2. Acquistare un piano hosting
  3. Installare WordPress
  4. Scegliere un template gratuito oppure premium
  5. Installare il template scelto
  6. Installare i plugins essenziali
  7. Iniziare a bloggare

1. Scegliere il tuo dominio

Photo by Markus Spiske on Unsplash

Nella stragrande maggioranza dei piani hosting il dominio è incluso nel pacchetto. Per questo motivo ho deciso di iniziare a parlarne subito, dimodoché al momento dell’acquisto sarai già pronto con il nome del dominio.

Ci sono diversi strumenti online che ti permettono di trovare il nome più adatto alle tue esigenze, ma soprattutto la sua disponibilità. Il mio preferito è Domainr. Mi raccomando, non acquistare il dominio in questa fase perché ti verrà regalato con il prossimo step.

Ho scritto una guida più approfondita con con un elenco di tanti servizi per trovare il dominio perfetto e i migliori registrar per registrarlo.

2. Acquistare un piano hosting

Photo by Jens Kreuter on Unsplash

Negli anni ho provato sulla mia pelle tanti piani hosting. Quando si avvia un blog o un sito web vetrina, non è necessario partire con un abbonamento troppo caro. Ti basta un piano shared dove il tuo sito verrà ospitato nello stesso server di altri blogger come te. Quando trasformerai il tuo blog in un grande successo, potrai pensare di passare a una soluzione più professionale. Non è necessario cambiare compagnia, ti basterà fare un upgrade.

L’unica azienda con cui continuo a lavorare senza riscontrare problemi è Dreamhost che ha un pannello di amministrazione molto intuitivo. Non si sono limitati a utilizzare un software terzo, bensì hanno creato in casa un sistema tutto loro. L’assistenza offre la chat live e un sistema di ticket. Rispondono sempre entro 24 ore.

Ho un regalo per te che hai avuto la pazienza di leggere questa guida. Uno sconto di 50 $ per il primo anno di hosting. Ti basta registrarti a Dreamhost seguendo questo link:

https://www.dreamhost.com/r.cgi?2120892/promo/dreamsavings50

Ho properato per l’occasione una guida approfondita su come ottenere un hosting wordpress con 50 dollari di sconto. È una guida passo passo che ti consiglio di seguire.

3. Installare WordPress

Photo by Luca Bravo on Unsplash

Gran parte degli hosting ha il pannello cpanel dove troverai un’app per l’installazione di WordPress con un click. Con Dreamhost nel menu di sinistra, sotto alla tab GOODIES, trovi la voce One-Click Installs. Nella finestra successiva ti basterà cliccare su WordPress, poi selezionare il dominio su cui vuoi installare e cliccare su Install it for me now.

L’app installerà in pochissimi minuti WordPress sul tuo sito web. Inoltre ti verrà inviata una email con il tuo nome utente e il link per scegliere la password.

Fatto. Senza sudare hai già il tuo sito WordPress pronto per essere usato. È stata dura, non è vero? Per ringraziarmi ti offro un’opportunità unica, condividere con il tuo account twitter questa guida:

Creare un blog con WordPress: la guida completa Condividi il Tweet

4. Scegliere un template gratuito oppure premium

Moroseta di PanKogut

Il tema da usare è sicuramente importante. Sono un web developer che crea template per WordPress da almeno 4 anni, quindi conosco molto bene la materia. Gran parte dei miei clienti desidera un design pulito con un pannello di amministrazione facile da usare.

Con questi presupposti e gli anni di esperienza ho creato Moroseta. Un template pensato per un blogger, ma con delle potenzialità per chi fa un passo in avanti professionalmente. Ad esempio è compatible con il miglior plugin di commercio elettronico: WooCommerce.

Non vuoi spendere al momento soldi per un layout? Non ci sono problemi. La comunità di WordPress offre un vasto assortimento di temi WordPress gratuiti come ad esempio il mio Gump, attualmente attivo su oltre 800 blog. Ho creato inoltre una guida con i migliori temi WordPress gratuiti per agevolarti nella scelta.

Altre risorse per temi premium? Themeforest.net, TemplateMonster.com oppure MojoMarketplace.com

5. Installare il template scelto

Photo by Elsa Noblet on Unsplash

Con i temi WordPress gratuiti il discorso si fa molto semplice. Ti basta andare nella tab Aspetto>Temi e cliccare su Aggiungi Nuovo. A quel punto cerca il tema che hai scelto su wordpress.org.

Per quanto riguarda i temi premium il processo è simile, solo che quando clicchi su Aggiungi Nuovo, dopo devi cliccare anche su Carica tema e selezionare il file zip del tuo tema che hai acquistato su uno dei marketplace che ti ho consigliato nello step precedente.

Consiglio vivamente prima di tutto di leggere la documentazione che di solito viene inclusa nel pacchetto premium.

6. Installare i plugin essenziali

Photo by Sneaky Elbow on Unsplash

Non hai ancora pubblicato un articolo, ma ti conviene metterti avanti almeno con i plugin essenziali. Il consiglio è di installare meno plugin possibile, ma alcuni sono proprio necessari. Di seguito un breve elenco con descrizione:

  • WP Super Cache – Ti permette di accelerare il tuo sito anche del 50%. Un sito veloce è un sito facile da navigare. Mamma Google approva.
  • Askimet – La sicurezza prima di tutto. Il plugin ti protegge dall’enorme attacco di spam che purtroppo ci accompagna da tanti anni.
  • Google XML Sitemaps – Ti permette di creare facilmente una pagina con la struttura del tuo sito. Ottimo per i motori di ricerca.
  • Contact Form 7 – Uno dei plugin più famosi al mondo per la creazione di form di contatto.
  • Jetpack – Non è obbligatorio, ma ti fornisce tanti strumenti con un plugin solo. Potresti usarlo per sostituire ad esempio Google XML Sitemaps e Contact Form 7 perché ti offre due opzioni simili. Inoltre fornisce strumenti di sicurezza, statistica, condivisione sui social e tante altre funzioni.

7. Iniziare a bloggare

Photo by Pineapple Supply Co. on Unsplash

Sei stato bravissimo. Sei arrivato in fondo alla missione. Ora non ti resta che pubblicare il tuo nuovo articolo. Vai su Articoli>Aggiungi nuovo e iniziare a scrivere. Presto su PanKogut troverai articoli di approfondimento sui vari aspetti di WordPress. Non ti abbandono in questo mare di tab e funzioni.

Buon vento!

About

Sono il fondatore di PanKogut.com. Realizzo temi premium per WordPress da ormai diversi anni. Ho deciso di condividere la mia esperienza con i lettori del mio blog.